Accesso Civico

Decreto Legislativo n. 33/2013, Art. 5  comma 1 e 2 –  l. 241/90 Art. 2, comma 9-bis – Linee guida Anac FOIA (del. 1309/2016)


 
Accesso civico “semplice”concernente dati, documenti e informazioni soggetti a pubblicazione obbligatoria

Accesso civico “generalizzato” concernente dati e documenti ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione obbligatoria


Accesso civico “generalizzato” concernente dati e documenti relativi alle attività di pubblico interesse, ulteriori rispetto a quelli oggetto di obbligo di pubblicazione



 CHE COS’È

L’accesso civico è il diritto di chiunque di richiedere i documenti, le informazioni o i dati che le pubbliche amministrazioni abbiano omesso di pubblicare pur avendone l’obbligo.

 

COME ESERCITARE IL DIRITTO

La richiesta è gratuita, non deve essere motivata e va indirizzata al Responsabile del accesso civico.

Può essere redatta sul modulo appositamente predisposto e presentata:

  • tramite posta elettronica all’indirizzo: rossanagrazioli@codebri.mb.it
  • tramite posta elettronica certificata all’indirizzo: direzionegenerale@pec.codebri.mb.it
  • tramite posta ordinaria
  • tramite fax al n. 0362391720
  • direttamente presso l’ufficio protocollo del ASC Consorzio Desio-Brianza – Via Lombardia 59 – Desio (MB)

 

RESPONSABILE DELLA TRASPARENZA

dott. Dario Angelo Colombo – Direttore Generale
tel. 03362 39171 – e-mail: direzionegenerale@codebri.mb.it

 

IL PROCEDIMENTO

1. Effettuazione della richiesta

Chiunque rilevi che l’Azienda non stia adempiendo pienamente ad un obbligo di pubblicazione previsto dalla legge, può compilare il Modulo di richiesta di accesso civico scaricandolo dal sito, nella Sezione “Amministrazione trasparente”, Sottosezione “Altri contenuti – accesso civico”.

Nel modulo, oltre alle altre informazioni richieste, è necessario specificare il dato, il documento, o l’informazione di cui si richiede la pubblicazione.

La richiesta è indirizzata al Responsabile dell’accesso civico via mail, al seguente indirizzo di posta elettronica: rossanagrazioli@codebri.mb.it

Modulo di richiesta di accesso civico

2. Presa in carico della richiesta

L’Azienda rilascia, al momento della ricezione, una ricevuta di presa in carico, contenente gli estremi identificativi della richiesta.

Il responsabile dell’accesso civico trasmette la richiesta, per dovuta informazione, al responsabile della trasparenza.

Il Responsabile per la Trasparenza, inoltre, provvede ad attivare la segnalazione interna ex art. 43, cc. 1 e 5 del D.Lgs. 33/13 secondo la procedura prevista.

3. Risposta dell’Azienda

Il Responsabile per l’accesso civico esamina la richiesta e provvede a fornire una risposta all’utente entro 30 gg. dalla ricezione della richiesta.

4. Eventuale ricorso al titolare del potere sostitutivo

Nei casi di ritardo o mancata risposta il richiedente può ricorrere al titolare del potere sostitutivo.

La richiesta è indirizzata al Responsabile della Trasparenza via mail, al seguente indirizzo di posta elettronica:
direzionegenerale@codebri.mb.it

Quest’ultimo, verificata la sussistenza dell’obbligo di comunicazione, provvede con le modalità di cui al punto precedente, sostituendosi al referente per l’accesso civico.

5. Eventuale ricorso al TAR

Qualora il richiedente ritenga violati i propri diritti in materia di accesso civico può richiedere il ricorso al TAR, secondo le disposizioni di cui al D.Lgs. 104/10 (Codice del processo amministrativo).

TUTELA DELL’ACCESSO CIVICO

Contro le decisioni e contro il silenzio sulla richiesta di accesso civico connessa all’inadempimento degli obblighi di trasparenza il richiedente può proporre ricorso al giudice amministrativo entro trenta giorni dalla conoscenza della decisione dell’Amministrazione o dalla formazione del silenzio.

ATTI IN ALLEGATO:

Estratto dell’atto di nomina del responsabile Accesso Civico

nomina responsabile accesso civico