Ultima modifica 10 Gennaio 2024

Raccolta fondi “Un sogno in via Olmetto”

“Torre di controllo! Dallo spazio ci stanno richiamando per compiere una missione davvero speciale in Brianza: a Desio, negli spazi di Corte Olmettonove persone con disabilità vogliono realizzare il loro sogno di vivere in autonomia, nella loro nuova casa.

Si tratta di due appartamenti messi a disposizione dal Comune di Desio che, grazie ai fondi del PNRR, sono stati riqualificati per accoglierli al meglio. Mancano però ancora tanti utensili, biancheria e oggetti per la casa, indispensabili per poter gestire la vita di tutti i giorni.

Per realizzare il loro sogno abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti voi.

Dobbiamo fare in fretta, perché la nostra missione sulla terra ha un tempo limitato e, fino a quando non la porteremo a termine, i nostri nove coraggiosi sognatori non potranno trasferirsi nella loro nuova casa e dare inizio a questa avventura che si preannuncia a dir poco avvincente.

Ci daresti una mano con una donazione, anche piccola, per acquistare uno o alcuni di questi regali?

Qualsiasi importo sceglierai, riceverai un ringraziamento speciale.
Per una donazione pari o superiore a 100 euro sarai invitato per un caffè omaggio proprio presso gli appartamenti di Corte Olmetto e potrai conoscere dal vivo le persone con disabilità che, anche grazie al tuo aiuto, hanno potuto realizzare il sogno di vivere autonomamente in una casa tutta loro.”

Puoi donare online al seguente link: https://www.fondazionemonzabrianza.org/news/un-sogno-in-via-olmetto/

È possibile sostenere la raccolta fondi anche con un bonifico intestato a:

Fondazione della Comunità di Monza e Brianza

Iban IT03 Q05034 20408 000000029299 e causale “Un sogno in via Olmetto”

un sogno in via olmetto

Il progetto “Un sogno in via Olmetto”

Il progetto di riqualificazione di alcune unità abitative rientra nelle progettuali finanziate dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, Missione 5 Inclusione e Coesione, Componente 2 “Servizi sociali, disabilità e marginalità sociale”, nello specifico la Linea 1.2. Percorsi di autonomia per persone con Disabilità.

Con questa progettualità si sono realizzati appartamenti per la promozione della vita indipendente di persone con disabilità dell’Ambito di Desio.

Sono stati messi a disposizione dal Comune di Desio tre appartamenti, situati all’interno di Corte Olmetto, nel cuore del centro cittadino, dove già sono attive altre esperienze di palestra di autonomia abitativa.

Sono stati effettuati alcuni lavori di riqualificazione degli spazi, recentemente terminati, per la realizzazione di due appartamenti: il primo appartamento potrà ospitare fino a sei persone, mentre il secondo appartamento ne ospiterà tre, per un totale di nove posti.

Ogni abitazione sarà personalizzata e dotata di strumenti e tecnologie domotiche, con possibilità di interazione a distanza, in base alle necessità di ciascun abitante, per il quale si prospetta anche un percorso di inclusione socio-lavorativa.

Oltre ai lavori di riqualificazione degli appartamenti, la progettualità prevede anche l’attivazione di sostegni educativi a domicilio, con la sperimentazione di modalità di assistenza e di accompagnamento a distanza per i beneficiari del progetto, nonché percorsi formativi finalizzati allo sviluppo delle competenze digitali, utili per la vita quotidiana, per la ricerca attiva del lavoro e se richiesto, per il lavoro a distanza.

Le persone finora individuate provengono dai diversi comuni dell’Ambito di Desio e hanno un’età compresa tra i 22 e i 49 anni.

Questa progettualità non si esaurirà con i nove beneficiari che verranno inseriti negli appartamenti: l’obiettivo infatti è anche quello di far crescere sul territorio dell’Ambito di Desio il maggior numero di esperienze simili, che consentano anche ad altre persone con disabilità di vivere la quotidianità nel tessuto cittadino, dando il proprio contributo nella cura delle relazioni di buon vicinato, nella collaborazione alla vita attiva dei quartieri, che possano diventare uno stimolo per tutti nella costruzione di positive collaborazioni orientate all’interesse comune.