I beneficiari del Reddito di Cittadinanza sono tenuti a svolgere mansioni di pubblica utilità (PUC). Si tratta di un’occasione per impegnare concittadini, che sono al momento in stato di disoccupazione, nel supporto delle attività e dei progetti erogati dal Comune o dagli enti no-profit attivi sul territorio.

L’Azienda Speciale Codebri è stata delegata dai 7 Comuni soci (Bovisio Masciago, Cesano Maderno, Desio, Limbiate, Nova Milanese, Muggiò, Varedo) di coordinare le attività relative al reperimento e al monitoraggio delle postazioni che verranno messe a disposizione dai Comuni, enti pubblici ed enti del Terzo Settore per adempiere all’obbligo suddetto.

L’ottica con cui verranno ideati e organizzati i progetti è quella di valorizzare le competenze e le potenzialità del singolo beneficiario (attenzione al singolo individuo) e di supportare con la sua azione l’operato degli enti locali e del mondo associativo (attenzione alle realtà associative) che lavora per il benessere della comunità locale, soprattutto per le iniziative progettuali che possono beneficiare di personale dedicato e aggiuntivo.

Per aderire alla proposta di attivazione dei progetti,  gli enti pubblici (scuole, società e aziende pubbliche) e gli enti del terzo settore, dovranno partecipare alla Manifestazione di Interesse pubblicata dal Comune di Desio, capofila dell’Ambito, al fine di costituire il catalogo dei progetti PUC https://www.comune.desio.mb.it sezione Bandi e avvisi.

A supporto di enti e associazioni per informazioni, per la richiesta di adesione alla manifestazione di interesse, per la stesura del progetto PUC sono attivi l’Asc Consorzio Desio-Brianza all’indirizzo letiziapiazza@codebri.mb.it e il Centro di Servizio di Volontariato Monza-Lecco-Sondrio all’indirizzo m.motta@csvlombardia.it. Saranno inoltre organizzati incontri in presenza nei Comuni e webinar rivolti ad associazioni (sociali, sportive, culturali…) e cooperative per approfondire l’opportunità e le modalità di adesione.

Con i PUC i percettori del RDC potranno prestare la propria opera al servizio della comunità acquisendo nuove conoscenze mediante esperienze formative sul campo. Inoltre, obiettivo di questi progetti è divenire supporto efficace per le attività delle associazioni e degli enti del territorio nello svolgimento delle loro funzioni istituzionali migliorando il benessere dell’intera comunità, sviluppando una cultura rispettosa della cura della cosa pubblica.

 

CARATTERISTICHE DEI PUC

  • I beneficiari Rdc (reddito di cittadinanza) sono tenuti a svolgere Progetti Utili alla collettività nell’arco del periodo di erogazione del beneficio (18 mesi). L’attività deve avere durata di almeno 8 ore settimanali, aumentabili fino a 16. La programmazione delle otto ore settimanali può essere sviluppata su uno o più giorni della settimana o su uno o più periodi del mese, fermo restando l’obbligo del totale delle trentadue ore in un mese.
  • I progetti utili alla collettività, a titolarità dei Comuni e da svolgere presso il Comune di residenza, possono essere attivati da Enti Pubblici e Soggetti del terzo settore.
  • Le attività possono riguardare i seguenti ambiti di intervento: culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo, tutela dei beni comuni.
  • Le attività devono intendersi complementari, a supporto e integrazione rispetto a quelle ordinariamente svolte dall’ente, legate alla individuazione di uno specifico obiettivo da raggiungere in un intervallo di tempo definito. Il progetto può riguardare sia una nuova attività sia il potenziamento di un’attività esistente.
  • I partecipanti ai progetti sono assicurati contro gli infortuni e le malattie professionali presso l’I.N.A.I.L. ed è prevista l’assicurazione di responsabilità civile per danni causati a terzi. Vengono formati sulla sicurezza e può essere prevista una formazione, di carattere generale necessaria per l’attuazione dei progetti. Le assicurazioni e le attività formative sono a carico dell’Azienda Speciale Consortile “Consorzio Desio-Brianza”.