Si è svolta venerdì presso il CDD di Desio la premiazione finale del progetto “Love is Art, Art is Love”, ideato e promosso da Gioielleria Colombo in occasione dei festeggiamenti di San Valentino. L’iniziativa, che ha coinvolto le persone con disabilità che partecipano al Laboratorio Artistico di TikiTaka – Equiliberi di essere, ha voluto celebrare il legame indissolubile che esiste da sempre tra arte e amore. L’opera vincitrice, “Amore senza limiti”, è stata creata dal CDD Desio ed è stata premiata oggi da Dario Colombo, titolare della maison casatese che ha indetto il contest, con una donazione per acquistare materiale artistico necessario per i laboratori che si svolgono quotidianamente nella struttura. “Sono felice di questa sinergia che si è creata con TikiTaka e oggi sono qui a ringraziarvi personalmente per il contributo che ognuno dei partecipanti ha dato con la sua personale visione dell’amore.” ha dichiarato Dario Colombo.

A fare gli onori di casa il Presidente del Consorzio Desio – Brianza Giuseppe Lissoni: “Questa è la dimostrazione che l’imprenditoria, le persone e il volontariato possono collaborare. Solo così, facendo squadra e creando sinergia, si possono superare tante barriere: quest’attività ne è l’esempio”.
Questa attività è proprio come piace a noi di Tikitaka, basata su una relazione diretta fra donatore e persone con disabilità, dalla proposta del contest al momento finale della premiazione. Sono le iniziative di questo tipo che per noi rappresentano al meglio il significato di fare comunità.” ha aggiunto Alfonso Galbusera, neo direttore del Consorzio Desio – Brianza.

Dario Colombo, Giuseppe Lissoni, Roberto Corti e Alfonso Galbusera

Il sindaco di Desio Roberto Corti ha commentato: “Penso che il titolo dell’opera, Amore senza Limiti, esprima un bellissimo concetto. Quando siamo qui, voi ragazzi ci insegnate sempre che i limiti non esistono. L’essere aperti, non vedere il limite delle cose sopratutto nell’amore, è quello che poi ci fa vivere bene”.
Gioielleria Colombo conferma ancora una volta la sua volontà di continuare a realizzare gesti concreti che sostengano la realizzazione di forme d’arte, attraverso cui le persone con disabilità possano esprimere se stessi,  contribuendo ad arricchire il patrimonio culturale di una comunità.