logo fondi sociali europei

I Percorsi personalizzati per allievi disabili (vedi volantino allegato) in DDIF sono interventi formativi rivolti ad allievi disabili di età inferiore ai 18 anni che hanno una durata massima di 3 anni integrabili eventualmente con una quarta annualità. Prevedono un monte ore annuo di minimo 600 ore e massimo 990. Obiettivo del percorso è sostenere la formazione di giovani disabili, svilupparne le competenze professionali e le possibilità di inserimento socio-lavorativo, attraverso una proposta mirata, coerente con le risorse e le esigenze dell’allievo, che contribuisca a rafforzare la sua identità e a favorirne una conoscenza più completa.

Il percorso formativo, quindi, ponendo la persona al centro dell’attenzione educativa e professionale, si caratterizza per:

  • flessibilità e personalizzazione in risposta alle personali modalità di apprendimento
  • attenzione rivolta al rafforzamento di quelle competenze professionali necessarie ad una reale integrazione sociale e professionale, in particolare  quelle competenze definite “trasversali” non connesse a una determinata tipicità professionale, ma che si muovono trasversalmente all’individuo
  • promozione dell’autonomia che permetta di integrarsi nella propria comunità, di costruirsi un’identità adulta propria e di realizzare il proprio progetto esistenziale
  • costante lavoro di accoglienza e orientamento della persona non solo nel primo anno ma anche nei successivi come costante intervento sulla motivazione e consapevolezza del percorso
  • forte attenzione all’attività di tirocinio in azienda, e utilizzo del contesto aziendale  come luogo di apprendimento concreto di competenze professionali e relazionali.

DESTINATARI

Giovani con disabilità certificata da una struttura pubblica, residenti o domiciliati in Lombardia e di età inferiore ai 18 anni alla data di richiesta della I annualità. I destinatari non devono aver già concluso percorsi in diritto-dovere di istruzione e formazione, né aver ottenuto qualifica o diploma, né essere iscritti ad altri percorsi di istruzione e formazione professionale triennali.

AREE FORMATIVE

-          area cognitiva

-          area autonomie personali

-          area professionale

-          area stage

CARATTERISTICHE DELL’ATTIVITA’ FORMATIVA:

  • DIDATTICA ATTIVA: formazione centrata sulla dimensione operativa dei laboratori professionali e del tirocinio valorizzati come esperienze pratiche di apprendimento e di crescita. Il concetto è quello di imparare “attraverso il fare”: agire manualmente per poi comprendere i passaggi logici che sottendono all’azione, agire e poi riflettere sull’azione eseguita passando dal concreto all’astratto (dalla pratica alla teoria e non viceversa). In particolare, la finalità delle attività di laboratorio è quella di far vivere all’allievo un’esperienza di successo attraverso la realizzazione di un lavoro compiuto, di valutare le abilità possedute, di fornire all’allievo la possibilità di “provarsi” in un ambito di concretezza, di rinforzare la consapevolezza delle proprie abilità, attitudini e capacità, di identificare gli elementi essenziali di un processo di produzione, di realizzare alcuni semplici processi operativi.
  • FORMAZIONE MIRATA E PERSONALIZZATA: tratto distintivo dell’attività formativa è la personalizzazione dell’intervento, ovvero il rispetto delle specificità dei singoli allievi e dei loro stili cognitivi che, nello specifico, vuol dire:
  • centralità dell’allievo
  • rispetto degli stili e dei tempi di apprendimento di ogni singolo allievo
  • lettura dei bisogni a partire dai dati di realtà
  • accompagnamento e orientamento nella scoperta delle proprie potenzialità e risorse personali per costruirsi un’identità e sviluppare non solo quelle competenze tecniche utili a un successivo inserimento lavorativo laddove ci siano i presupposti per farlo, ma anche quelle abilità trasversali indispensabili in ogni contesto sociale e lavorativo
  • formazione globale
  • attenzione ai bisogni sociali.
  • LAVORO DI RETE: si sottolinea l’importanza di tale modalità operativa nella realizzazione del percorso formativo degli allievi, che tiene conto delle diverse competenze e della necessità di integrarle. L’allievo, infatti, è al centro di un sistema di relazioni che va accolto nella sua interezza e complessità, se si vogliono favorire la maturazione e il cambiamento.

Il lavoro di rete è una modalità utilizzata dal Consorzio sia come supporto all’intervento formativo sia come possibilità di attivare ulteriori percorsi a sostegno dell’allievo e della sua famiglia.  Vengono, pertanto, organizzati incontri periodici di verifica e monitoraggio, che oltre alla famiglia coinvolgono le varie figure che si occupano degli allievi: docenti della scuola media di provenienza, assistente sociale del comune di riferimento, neuropsichiatra infantile,  psicologi, educatori del tempo libero, imprese del territorio con cui si realizzano gli stage...

La finalità è creare una rete di comunicazione organizzata per migliorare il coordinamento e l’integrazione dei vari servizi che si occupano degli allievi, facilitando e garantendo un progetto di vita coerente e continuo, e supportando lo stesso allievo disabile e la sua famiglia nei momenti critici che accompagnano le fasi di passaggio (verso altri percorsi di formazione o di inserimento lavorativo).

  • ATTIVITA’ DI TIROCINIO: a partire dal II anno inizia l’esperienza di tirocinio in azienda che rappresenta un’opportunità di apprendimento e di crescita per l’allievo che si confronta con il reale, sia dal punto di vista lavorativo che a livello personale. Durante l’attività l’allievo è seguito dal tutor scolastico e dal tutor aziendale, persona scelta all’interno del contesto lavorativo per affiancare l’allievo durante tutto il periodo di tirocinio. Momento importante del tirocinio è la sua rielaborazione in classe, che permette all’allievo di prendere coscienza del mondo del lavoro e di elaborare il suo vissuto.

RIFERIMENTI E CONTATTI

DIRETTORE AREA FPOL – MARINELLA CONFALONIERI

RESPONSABILE AMBITO FORMAZIONE E ORIENTAMENTO ADOLESCENTI E GIOVANI

PAOLA TULELLI – 0362.391724

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza i cookie per migliorarne la fruibilità . Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
 
 facebook

Posta Codebri

cdb newsletter

Chi cerca trova

Comuni Soci

comuni soci